Roma Motor Show 2015 al Traguardo della 60º Edizione

Il Roma Motor Show raggiunge il traguardo delle 60 edizioni. Sarà un evento ricco di contenuti e tematiche di attualità, ancora insieme all’Automobile Club Italia e al centro di eccellenza ACI di Vallelunga. 

La data da ricordare è quella del 16 e 17 maggio, perché a Vallelunga il Roma Motor Show festeggia la sua 60ma edizione. Dopo tanti decenni di storia e di eventi la rassegna capitolina si proporrà ancora più interessante, per gli addetti ai lavori e il pubblico, con il consueto ingresso gratuito per tutti, perché il Roma Motor Show rende ognuno partecipe di una grande passione…quella per le automobili e la loro storia, passata, odierna e futura!

La storicità del Roma Motor Show andrà di pari passo con una presenza di automobili d’epoca di alto livello. A celebrare infatti questa 60ma edizione ci sarà una nutrita presenza di automobili d’epoca appartenenti al Registro del Club ACI Storico e tutte potranno essere ammirate nella suggestiva mostra di “C’era una volta al Pincio”. Nella storia del Roma Motor Show, il Pincio rappresenta oggi un ricordo memorabile della bellezza automobilistica (e non solo) dei tempi passati. Proprio il Pincio ospitava le primissime edizioni di questo prezioso “road show”, che da sempre è stato palcoscenico della passione per i motori, in particolare per le automobili, le moto, i veicoli commerciali e i mezzi speciali.

Il Roma Motor Show è novità, è esposizione degli ultimi gioielli delle case automobilistiche, che come negli anni passati hanno aderito con grande entusiasmo. Citroen, Volkswagen, Honda, Kia, Jaguar, Land Rover, Peugeot, Renault, Dacia, Bmw, Maserati e altre ancora, partecipano a questa storica edizione con i loro modelli di punta, con le loro novità, alcune con modelli di alto valore storico. Sono loro che animano le aree tematiche, alcune riservate ai test drive, divise in “open zone” (dove tutti possono guidare le novità di mercato) “green zone” (l’area di prova delle automobili “eco”), “Centro di guida sicura” (dove si posso provare le principali tecniche di guida sicura) e “area 4x4 e pista rally (dove l’off road è “di casa”).  Tra i protagonisti ci sarà ancora una volta il tuning (con esposizione delle automobili elaborate e riferimenti storici alla crescita del fenomeno); ampio spazio sarà dedicato al modellismo radiocomandato, che coinvolgerà grandi e piccoli con esibizioni e gare di Rc Drift mentre è garantita ancora la presenza delle Forze Armate e delle Forze dell’Ordine, insieme ai loro mezzi speciali. Stessa sorte per i club amatoriali monomarca e di vetture americane.  

 Come sempre, il Roma Motor Show è sicurezza stradale, o meglio, educazione alla sicurezza stradale. La 60ma edizione del Roma Motor Show offre così uno spazio importante a “karting in piazza”, un programma di alta rilevanza sociale per l’educazione alla sicurezza stradale e la valorizzazione della pratica sportiva quale fattore di crescita dell’individuo. Questo format molto originale è rivolto a tutti i bambini che hanno un’età compresa tra i 6 e i 10 anni ed è stato ideato e realizzato a livello nazionale da esperti dell’Aci, che hanno coniugato le loro conoscenze derivanti dalle molteplici attività dell’Ente.

Questa edizione del Roma Motor Show è molto di più! Rimanendo in tema di educazione alla sicurezza stradale, le modalità per imparare a guidare sicuri passano anche attraverso la tecnologia. In questa 60ma edizione il pubblico potrà provare i simulatori Ready2Go, la scuola guida di nuova generazione, il network nazionale ACI che punta - attraverso un percorso mirato (comprendente anche alcune lezioni di guida sicura) e nuovi metodi didattici (tra cui un avanzatissimo simulatore che permette di testare le reazioni alla guida in situazioni di pericolo) - a formare conducenti consapevoli dei propri comportamenti e capaci di una guida corretta, sicura e piacevole. Saranno presenti anche i simulatori della fondazione Ania per la sicurezza stradale: si tratta di un software su piattaforma Microsoft in grado di simulare due tipologie di veicoli, a trazione anteriore e posteriore, permettendo così ai neopatentati di effettuare gratuitamente lezioni teoriche/pratiche di guida.

Una presenza molto importante a questa 60ma edizione del Roma Motor Show è quella della F.I.S.A.P.S. (Federazione Italiana Sportiva Automobilismo Patenti Speciali). Nata nel 1992, si propone di favorire e promuovere lo sviluppo dell'attività, tra persone con disabilità. 

StampaEmail